00 11/10/2011 12:41 PM
Fonte della notizia: www.cseti.org

Provenienza dell'immagine: dall'archivio del CUF

Testimoni: alcune persone

Commenti: commenta la notizia

Segnalazioni: segnala un errore o un'imprecisione specificando il titolo della presente news



Il 3 giugno 1907 sul "Burlington Free Press" apparve la notizia che il giorno precedente, poco prima di mezzogiorno, molte persone erano state testimoni di un fatto stranissimo, accaduto sulla sponda orientale del Lago Champlain ma i cui effetti sonori vennero uditi maggiormente nella zona centrale di Burlington.



Le prime dichiarazioni



Gli intervistati dissero di avere visto o un "corpo a forma di siluro" (torpedo-shaped body) o una "palla di fuoco" (ball of fire) o una semplice "palla" (ball). Venne riportata la testimonianza del vescovo John S. Michaud il quale disse che si trovava nei pressi della Howard Bank, intento a conversare con altre due persone: l'ex governatore Alexander Woodbury e il signor A.A. Buell.

Essi, senza il benché minimo preavviso, furono messi in forte allarme da un suono insolito e terrificante, assai simile ad un'esplosione accaduta molto vicino. Così egli alzò lo sguardo verso Est ed osservò, ad un centinaio di metri di distanza, uno strano "corpo a forma di siluro" che viaggiava ad un'altezza di poco superiore ai 15 m al di sopra dei tetti degli edifici, aveva una lunghezza di quasi 2 m e uno spessore di circa 20 cm; sulla sommità mostrava una specie di copertura scura a guscio. Infine, ebbe anche modo di notare delle lingue di fuoco che uscivano da diversi punti sparsi sulla superficie dell'oggetto. In un primo momento pensò ad un'esplosione ma poi dovette ravvedersi poiché non riuscì né a sentire alcun odore tipico dell'esplosivo né a vedere danni concreti in giro. Oltretutto il cielo era quasi interamente sereno e si notava solo una formazione di cumulo-nembi in avvicinamento da Nord-Est.



Due testimoni importanti



Più tardi, dopo circa 20 minuti, seguì un violento acquazzone che si protrasse per circa un'ora e mezza ma non venne udito alcun rumore di tuono ne venne visto alcun lampo. Venne intervistato anche un commerciante, tal Alvaro Adsit, il quale disse che mentre si trovava all'interno del suo negozio (Ferguson & Adsit's Store) fu attratto da una "palla di fuoco" che sembrava scendere verso un punto che si trovava sul lato opposto della strada, di fronte ad un negozio di mobili. Poi, a circa 5-6 metri dal terreno la palla esplose provocando un assordante rumore. Egli ebbe anche il tempo di notare che essa sembrava avere un diametro di 20-25 cm. circa mentre l'alone di luce che derivò dall'esplosione venne quantificato in circa 3 m di diametro.

Il signor Adsit rimase colpito dal colore giallastro della luce emessa al momento dell'esplosione ma rimase più colpito dal fatto che né prima né dopo l'esplosione si udirono altri suoni o rumori. Dopo l'impatto nessuno disse di aver subito danni fisici o alle proprietà. Si riportò anche la testimonianza diretta del signor W.P. Dodds il quale dichiarò di aver visto la "palla" solo qualche istante prima dell'esplosione, proprio mentre era in piena fase di discesa, ma non la vide al momento esatto dell'esplosione.




Che cos'è un bolide di fuoco?



Il bolide di fuoco è un corpo solido assai più grande di una meteora che, solcando il cielo sotto forma di striscia luminosa e ionizzata, può esplodere con grande fragore o nell'impatto con l'atmosfera, generando così una miriade di meteoriti, o a pochi metri dal suolo o al momento dell'impatto al suolo. Nel caso appena presentato le testimonianze sono concordi nel dire di aver visto scoppiare a circa "5 o 6 m dal terreno una palla di fuoco" e di aver udito un "gran fragore". Per tale ragione, il caso in esame è quasi certamente da ritenersi privo di fondamento ufologico.



ELIMINATO L'IMPOSSIBILE,CIO' CHE RESTA,PER IMPROBABILE CHE SIA,DEVE ESSERE LA VERITA'!